20 luglio 2019 - 14:12 . Guido Reni . Agenda

In mostra al Maxxi gli scatti delle terre colpite dal terremoto del 2016

Al Maxxi fino al 1° settembre andrà in scena la mostra “Terre in movimento“. Tre autori per una committenza fotografica sul paesaggio marchigiano sconvolto dal sisma del 2016, che vuole restituire l’immagine di luoghi, opere d’arte, rovine, fragili insediamenti temporanei e persone che li abitano.

Terre con un patrimonio unico di bellezze paesaggistiche, artistiche e architettoniche, alle quali il terremoto ha imposto una doppia perdita: non solo ha distrutto edifici, abitazioni, monumenti, ma allo stesso tempo ha messo in crisi il tessuto culturale della comunità. Questo è al centro della mostra, che vede protagoniste le foto di Olivo Barbieri, Paola De Pietri e Petra Noordkamp. Attraverso l’immagine fissa o in movimento non hanno solamente cercato di raccontare il dramma delle rovine e della distruzione, ma si sono piuttosto concentrati sulle relazioni: tra le persone e il territorio, tra gli edifici danneggiati e quelli ricostruiti.

CONSULTA l’agenda