Flaminio-Parioli | Rudi

È stato il primo a fare l’animatore per i bambini a Roma. Ecco chi è

di Cristiana Ciccolini

Rudi e Stefania Sandrelli

È un grande tra i piccoli. Rodolfo D’Errico, in arte Rudi è stato il primo a diventare l’animatore di feste a Roma.

“Sono stato il primo nella Capitale – racconta – negli anni ’80, si esibivano solo alcuni maghi e due clown: Tata di Ovada e Crispino”.

Ed è ancora tra i più conosciuti in città, la sua fama negli anni non è mai diminuita. Ha organizzato oltre 5mila feste nel corso dei suoi 40 anni di carriera, anche per più generazioni della stessa famiglia.

Nel Flaminio, Rudi, ha il suo “quartier generale”, sia perché lavora in molti locali e scuole della zona, sia perché qui ha un magazzino dove inventa e costruisce molteplici giochi con cui intrattenere i bambini.

Figlio di avvocati e quarto di 6 figli, dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti è approdato nei villaggi turistici come scenografo, ma il suo dono naturale nel saper interagire con i piccoli è subito esploso.

Così, i bambini conosciuti in quelle stagioni estive sono diventati i suoi primi clienti. All’età di vent’anni l’animatore già era nelle case di politici, aristocratici e personaggi dello spettacolo, organizzando feste per i loro figli e nipoti. Tra i tanti nonni vip che conosce anche l’attrice Stefania Sandrelli, “sempre felice di divertirsi durante i miei party”, dice.  “Spettacolarizzo ogni mio gioco, è il mio modo di approcciare con i bambini, li tratto con rispetto ed attenzione – conclude -. Ho sempre voluto regalare belle emozioni alle famiglie: è la mia missione, e continuerò a farlo con tutto me stesso”.