4 giugno 2019 - 13:12 . Trieste-Salario . Cronaca

Villa Paolina, questa è l’ultima mossa di residenti e comitati per salvare l’edificio

Un sit in per salvare Villa Paolina. Comitati e residenti si sono riuniti questa mattina, alle 10.30, in largo XXI Aprile per sfogare il proprio dissenso al possibile abbattimento dell’edificio liberty che rischia la medesima sorte della storica villa demolita in via Ticino 3 (16 ottobre 2017). È la prima volta che le associazioni scendono letteralmente in strada per difendere l’ex convento, questa improvvisa svolta interventista non cade a caso poiché tutti gli enti decisionali chiamati a stabilire le sorti di Villa Paolina pare abbiano dato esito positivo. Nulla osterebbe, a questo punto, ai proprietari di costruirvi sulle polveri un condominio di lusso.

La doccia fredda per i comitati è arrivata nei giorni scorsi, quando hanno appreso che l’ex convento non rientra più nel vincolo paesaggistico proposto dalla Soprintendenza Speciale, come invece era apparso nella mappa mostrata in una conferenza stampa del 19 gennaio scorso. Il procedimento studiato dal Soprintendente Francesco Prosperetti per un’area metropolitana rappresentava un unicum in Italia, forse una forzatura giuridica, di certo un tentativo estremo per salvaguardare non soltanto Villa Paolina ma anche le altre ville storiche erette sul territorio. Il piano casa e la legge sulla rigenerazione urbana, hanno infatti già spalancato le porte dei villini storici ai costruttori.

Il comitato Salviamo Villa Paolina ormai dispera, secondo il sodalizio di quartiere durante la settimana ci sarebbero stati una serie di test sulla struttura propedeutici all’abbattimento, come indagini e saggi demolitori sulle mura, in particolare nei saloni interni.

LEGGI la decisione della Soprintendenza

LEGGI la proposta della Soprintendenza

LEGGI la risposta del Mibact ai comitati

LEGGI la notizia del villino di via Ticino, un anno dopo l’abbattimento

LEGGI l’articolo sul giallo del via libera alla demolizione del villino di via Ticino

LEGGI l’articolo sui lavori a via Ticino

LEGGI l’articolo sulle reazioni al nuovo palazzo a via Ticino