4 maggio 2019 - 8:40 . Trieste-Salario . Cronaca

Villa Paganini, il comitato Amo quartiere Trieste: “Ecco cosa ha lasciato il Comune”

I forasacchi, piccole spighe, seccandosi diventano dannose per i cani.
I forasacchi, piccole spighe, seccandosi diventano dannose per i cani.

Un lavoro di cura del verde lasciato a metà. È quello che avrebbe fatto il Servizio giardini a Villa Paganini nei giorni scorsi, secondo il comitato “Amo quartiere Trieste”.

“Una volta sfrondata l’erba del prato – spiega la presidente Barbara Lessona – l’hanno lasciata a terra. Questo diventa un problema perché il prato così non respira e si rovina. E poi, dopo 24 ore, i forasacchi, piccole spighe, seccandosi diventano pericolosissime per i cani. Penetrano facilmente nella pelle dei nostri animali e faticano a uscire, provocando loro danni e infezioni”.

Per cercare di tamponare la situazione, i volontari del comitato di quartiere, a cavallo del primo maggio, hanno rimosso l’erba sfrondata. “Noi cittadini possiamo essere di supporto nelle emergenze – prosegue la Lessona – ma paghiamo le tasse e chiediamo servizi, organizzazione, cura. Una situazione, quella dello scarso mantenimento del verde a Villa Paganini, che viene amplificata da altri problemi: rami secchi a terra ormai dal 2018, cassonetti che l’Ama non svuota regolarmente e infine alcune panchine danneggiate durante l’abbattimento dei pini pericolanti a inizi marzo”.

SFOGLIA la fotogallery