10 aprile 2019 - 8:40 . Vescovio . Cronaca

Via di Priscilla, questi sono i prossimi step del Municipio per il ripristino della strada

Valutare se ci siano i fondi necessari e, soltanto successivamente, iniziare le operazioni per il ripristino di via di Priscilla. È quanto emerso dal sopralluogo condotto ieri dalla commissione Lavori Pubblici del II Municipio, nel tratto di strada compreso tra via Monte delle Gioie e il civico 110, interdetto al traffico da cinque giorni.

Nel frattempo, la Pontificia commissione di archeologia sacra ha già verificato l’assenza di catacombe e cavità nel sottosuolo. E in queste ore gli operai dell’Acea stanno eseguendo una video ispezione dei tombini per monitorare l’impianto fognario. C’è solo un problema: l’appalto di 990 mila euro per la manutenzione stradale di questo quadrante partirà a maggio, quindi i fondi non saranno disponibili prima di luglio, stando alle considerazioni della commissione di via Dire Daua.

Che fare, allora? “Possiamo riqualificare immediatamente il tratto chiuso, che è quello più grave. E, nel frattempo, estendere gli interventi fino all’incrocio con via Orvinio, con i fondi presenti attualmente nelle casse del municipio (circa 80 mila euro, ndr). Successivamente, con l’arrivo dei soldi per l’intera area, potremo sistemare il resto della strada, fino a piazza Vescovio”, dice Valentina Caracciolo, presidente della commissione.

“L’importante — aggiunge Carlo Manfredi, presidente della commissione Mobilità — è dare la priorità alle strade percorse dai mezzi pubblici”. La volontà, dunque, è quella di riaprire il prima possibile via di Priscilla, dove passano tre linee Atac (63, 310 e N13).

LEGGI la news sul ritrovamento degli scheletri in via Appennini