31 dicembre 2018 - 19:00 . Trieste-Salario . Cultura

Tutti gli appuntamenti di martedì e mercoledì nel Trieste-Salario

La settimana nel Trieste-Salario continua con eventi d’eccezione e grandi live musicali. Di seguito tutti gli appuntamenti nel quartiere per martedì 1° gennaio e mercoledì 2 gennaio.

Martedì 1° gennaio

Il Cotton Club di via Bellinzona propone, martedì 1° gennaio alle 18, l’evento settimanale dedicato al tango argentino. Prima lezione gratuita, mentre il costo dell’ingresso, comprensivo di una consumazione, è di 10 euro.

Il Complesso del Vittoriano ospita fino al 3 febbraio, in occasione del novantesimo anniversario della nascita, una grande mostra dedicata ad Andy Warhol. Oltre 170 opere per ripercorrere l’intera vita dell’artista statunitense, con alcune delle serie più famose come quelle su Elvis, Marilyn e la Coca-Cola. Martedì 1° gennaio in via eccezionale l’orario sarà ridotto al solo pomeriggio, dalle 15.30 alle 19.30.

Una doppia proiezione alla Casa del Cinema di Villa Borghese; alle ore 16 sarà la volta del film del 1987 Stregata dalla Luna, di Norman Jewison, nella versione originale sottotitolata in italiano, alle 18 invece Il giovane favoloso, film del 2014 di Mario Martone che ripercorre la vita del poeta Giacomo Leopardi.

mercoledì 2 gennaio

Fino al 6 gennaio L’Ara com’era, l’esperienza immersiva che permette di scoprire l’Ara Pacis con realtà virtuale e e ricostruzioni in 3D, estende l’apertura a tutte le sere della settimana, dalle 19,30 alle 23 (ultimo ingresso alle 22). La narrazione è affidata alle voci di Luca Ward e Manuela Mandracchia.

Il Museo Carlo Bilotti nell’Aranciera di Villa Borghese ospita, fino al 17 febbraio, una mostra antologica dedicata a Giacomo Balla, con un focus incentrato sulle opere dipinte nella Villa. Ingresso gratuito, chiuso il lunedì.

Il Casino dei Principi di Villa Torlonia ospita, fino al 31 marzo, la mostra “Discreto continuo – Alberto Bardi. Dipinti 1964/1984“. Dalla pittura gestuale a quella astratto-geometrica, fino alla fase delle texture considerata dalla critica la più affascinante. Infine un’ampia documentazione fotografica risalente agli anni in cui l’artista ha ricoperto il ruolo di Direttore della Casa della Cultura di Roma.

CONSULTA l’agenda