6 dicembre 2018 - 14:31 . Somalia . Cronaca

Saldi, le Botteghe Storiche chiedono maggiori tutele per i negozi di quartiere

Un momento dell'incontro con i rappresentanti di Comune e Regione
Un momento dell'incontro con i rappresentanti di Comune e Regione

Salvaguardare i negozi di quartiere con una riforma delle leggi in materia di saldi, promozioni e svendite. È questa la richiesta avanzata ai rappresentanti di Regione e Campidoglio da Botteghe Storiche di Roma, Commercianti Romani Uniti e Roma Produttiva durante l’incontro di ieri, mercoledì 5 dicembre, a viale Somalia, da Kent.

Un rendez vous per sottolineare i problemi che soffocano le piccole attività di quartiere e chiedere con urgenza provvedimenti a tutela. I negozi sotto casa, stando ai dati raccolti da Botteghe Storiche di Roma, sono fortemente penalizzati dalle grandi distribuzioni e dal commercio online che applicano politiche dei prezzi selvagge.

Servono regolamenti rigidi e uguali per tutti, la richiesta, “per evitare la chiusura lenta e graduale delle piccole attività ed evitare così l’impoverimento dei quartieri, dove i negozi storici sono luoghi di riferimento a tutti gli effetti per i residenti, non solo a livello commerciale, ma anche per la cura e tutela delle strade”, spiega Giulio Anticoli, presidente di Botteghe Storiche.