13 dicembre 2018 - 22:00 . FuoriQuartiere . Ambiente

Quercia del Cinquecento, gli Amici di Villa Borghese: “Non vogliamo perdere il legno”

La quercia del Cinquecento
La quercia del Cinquecento

“Non vogliamo perdere il legno di una pianta rimasta radicata nel territorio per centinaia di anni. Ma l’ultima parola spetta sempre alla politica prima, poi alla burocrazia”. Martina Battistich, membro dell’associazione Amici di Villa Borghese, ha incontrato stamattina un agronomo forestale, impegnato nella lotta per il riutilizzo del legno degli alberi di Roma, Franco Paolinelli, oltre a un artista che crea sculture con il legno, Paolo Martellotti, per salvare i resti della quercia del Cinquecento. “Ricavare oggetti come tavoli e panchine o creare installazioni artistiche sono diverse le soluzioni che si potrebbero trovare. L’importante, comunque, è sfruttare e riutilizzare un materiale così pregiato”, spiega a RomaH24 l’associata.