11 maggio 2019 - 18:28 . Trieste-Salario . Personaggi

Piazza Caprera, Camboni: “Ecco perché nel 2015 è nato il comitato”

Nicoletta Camboni al lavoro dentro Villa Leopardi
Nicoletta Camboni al lavoro dentro Villa Leopardi

Pacata ma efficiente e determinata. Nelle sue attività da residente attiva per il decoro del Trieste-Salario, Nicoletta Camboni preferisce restare dietro le quinte, ma è sempre presente. Tanto che nel 2015 ha fondato il comitato Piazza Caprera, che si occupa del decoro e della battaglia contro la movida “selvaggia” della zona, ma continua a seguire e a partecipare alle iniziative di altre cinque associazioni presenti sul territorio: Amici di Villa Leopardi, il gruppo di volontari attivi per la salvaguardia dell’area verde, Amici di Porta Pia, il comitato per la tutela della zona di piazza Alessandria, e Amo Quartiere Trieste, osservatorio delle criticità riscontrabili nel cuore del Trieste-Salario.

“Vivo a piazza Caprera da oltre trent’anni – ha spiegato Nicoletta Camboni -. È sempre stato un luogo di ritrovo giovanile, ma sembra che ogni anno i ragazzi peggiorino in fatto di educazione e rispetto della quiete pubblica. Le serate finiscono spesso con atti vandalici che comportano, da un lato, l’esasperazione degli abitanti; dall’altro, la svalutazione immobiliare degli appartamenti. E situazioni simili si riscontrano anche a corso Trieste e a piazza Istria, dove si trovano locali aperti fino a tarda notte. Per questo nel 2015 ho fondato il comitato Piazza Caprera”.

LEGGI lo speciale (a cura di Camilla Palladino)

SFOGLIA il pdf del giornale