11 maggio 2019 - 13:05 . Trieste-Salario . Cronaca

L’odissea di Villa Massimo sta per concludersi: questa la data ufficiale

L’odissea di Villa Massimo sta per concludersi. Il parco, chiuso da sei anni, riaprirà ufficialmente il 15 maggio, come aveva anticipato anche la nostra redazione. A darne notizia la presidente del II Municipio, Francesca Del Bello, con un post su Facebook.

È dal 13 gennaio 2013 che cittadini attendono la riapertura del parco. Dopo anni di stallo, tutto sembrava davvero a un passo, con l’inizio dei lavori fissato a ottobre 2018. Quel giorno un incontro tra l’ex assessora capitolina, Pinuccia Montanari, la presidente del II Municipio Francesca Del Bello e il presidente della commissione Ambiente del Comune di Roma, Daniele Diaco, sembrava aver sbloccato la situazione. Il 10 ottobre partono infatti i lavori.

Il 18 novembre l’annuncio: “Riapertura entro fine dicembre”. Ma già otto giorni più tardi, il 26 novembre, si inizia a parlare del 13 gennaio: “Sarà una data simbolica, il parco verrà restituito ai cittadini esattamente sei anni dopo la chiusura dei cancelli”. A gennaio, però, c’è un nuovo slittamento.

Bisogna poi attendere il 28 febbraio affinché vengano definiti i nuovi step per la riapertura: “I cancelli di Villa Massimo saranno riaperti entro la primavera“. E così sarà: il 18 aprile l’annuncio di Rino Fabiano, assessore all’Ambiente, a cui segue quello della sindaca Raggi e di Francesca del Bello. Il 15 maggio il parco storico verrà ufficialmente restituito ai cittadini del Trieste-Salario.

LEGGI lo speciale (a cura di Camilla Palladino)

LEGGI la notizia dello slittamento dei tempi

LEGGI la notizia del Servizio giardini al lavoro

LEGGI la notizia sulla rimozione dei manufatti abusivi