30 marzo 2019 - 13:06 . Trieste-Salario . Cultura

Ecco com’è cambiata piazza Verbano, dove fu posata la prima pietra del quartiere

Non tutti lo sanno ma la prima pietra del Trieste-Salario fu posta qui: era il 28 febbraio 1926 e all’evento era presente anche il re Vittorio Emanuele III che abitava a Villa Savoia. L’area fu realizzata là dove si trovava il parco Lancillotti e doveva accogliere 10 mila abitanti per un totale di 2.315 alloggi su progetto dell’ingegner Dario Barbieri.

Nel tempo la piazza è molto cambiata, pur mantenendo l’aspetto iniziale di un salotto elegante. I negozi di un tempo hanno lasciato spazio ad agenzie immobiliari o di viaggio e banche. I due benzinai hanno chiuso, la staccionata che delimitava il giardino al centro è stata eliminata e soprattutto i riti e i ritmi della piazza sono diventati più frenetici. Nonostante ciò resta un luogo del quartiere che tutti amano e riconoscono.

LEGGI lo speciale (a cura di Antonio Tiso)