31 gennaio 2019 - 8:40 . Salario . Viabilità

Divieto di sosta a Villa Ada, petizione delle associazioni. Ecco in quanti hanno aderito

Villa Ada
Villa Ada

Prima la commissione Lavori Pubblici, ora una petizione già firmata da oltre 50 persone. Le associazioni Amuse e Amici di Villa Ada proseguono la loro battaglia per ottenere il divieto di sosta davanti al parco. Per la precisione, di fronte alla cancellata monumentale situata in via Salaria 265b.

Un divieto che, ad oggi, non esiste. Come già anticipato da RomaH24, quello spazio fu previsto dall’allora amministrazione Veltroni, nell’ambito del piano di recupero delle Scuderie reali. L’obiettivo era quello di riqualificarle, trasformando gli interni in un Museo del giocattolo. Il progetto naufragò, ma quel parcheggio rimase a disposizione dei cittadini.

Lo scorso 25 gennaio Amuse aveva incontrato la presidente della commissione Lavori Pubblici del II Municipio, Valentina Caracciolo, e l’assessore Gian Paolo Giovannelli per studiare una soluzione compatibile ad altri progetti già adottati in diverse Ville storiche. Ora lo step successivo: la petizione per salvaguardare il decoro della cancellata monumentale e, di conseguenza, come si legge nel testo, “impedire la sosta nell’area antistante l’ingresso in questione”, oltre a “svolgere operazioni di manutenzione sul cancello e sui muri perimetrali”. Col sostegno di 50 “sì”.