23 maggio 2019 - 14:12 . Trieste-Salario . Cronaca

Dalla grande distribuzione all’e-commerce, così spariscono i “negozi di vicinato”

L'Emporio Poli di via Chiana
L'Emporio Poli di via Chiana

State cercando un bravo calzolaio? O un artigiano della pelle? Se l’unica soluzione per trovarli è rivolgersi ad altre persone su Facebook, è perché qualcosa è cambiato. In modo radicale.
Il Trieste-Salario sta lentamente perdendo un po’ della sua anima. E questo perché i negozi storici, “di vicinato”, con cui in tanti qui sono cresciuti, hanno chiuso i battenti. Come Contini Regali in viale Eritrea, rivenditore di casalinghi e cristalleria. Qui è rimasto solo un cartello di ringraziamento alla clientela “per i 35 anni trascorsi insieme”. Stessa sorte per l’emporio Poli in via Chiana: dal 1986 un punto di riferimento per il quartiere, l’attività è cessata dopo la morte di Claudio, il titolare.

LEGGI lo speciale (a cura di Claudio Lollobrigida)

SFOGLIA il pdf del giornale