Trieste-Salario

Il giovane che vuole rivoluzionare il quartiere

di Cristiana Ciccolini

Un talento naturale per i trasporti. Joseph Villani, ventunenne che vive nel quartiere, studia gestione del processo edilizio nella Facoltà di Architettura. Da sempre ha una passione sfrenata per la viabilità, al punto che già dai tempi del liceo ha iniziato a mappare tutta Roma, redigendo un progetto in cui rivede e corregge i percorsi degli autobus. E, nel tempo, si sta occupando anche di tutta la linea italiana su ferro ad alta velocità, e di parte di quella degli Stati Uniti.

Attualmente, collabora attivamente con un gruppo di lavoro guidato dal professore di Geografia dell’università La Sapienza, Franco Fatigati, volto a creare una nuova rete di trasporti per la città. Il progetto, che si chiama MeetRoma, ha vinto una menzione speciale nel 2018 al concorso di idee indetto da Enea, Cilmathon, ma è stato presentato anche al Cnr e sottoposto alla commissione viabilità di Roma Capitale.

“Siamo partiti dal fatto che negli ultimi venti anni ci sono stati pochi investimenti nei trasporti – spiega – per questo vogliamo valorizzare la rete ferroviaria che già esiste, creare nuove metropolitane, linee di superficie per autobus elettrici e altri parcheggi, per tenere lontane le auto dal centro storico. Non solo, abbiamo previsto percorsi ciclabili e pedonali che colleghino i parchi romani tra di loro”. Tutto questo cercando di ridurre il più possibile le risorse finanziarie con un maggiore rispetto per l’ambiente. “Si risparmierebbe molto in termini energetici – prosegue – in confronto a progetti già proposti da altri, in cui bisognerebbe scavare sottoterra”.

Tra le passioni del ragazzo, oltre alla sua fidanzata Valentina, c’è anche la cucina etnica. “Amo quella thailandese – racconta – ma il mio modo di miscelare gli ingredienti è influenzato anche dagli Stati Uniti: sono italo-americano, una volta l’anno vado a trovare mia nonna in California”.