6 giugno 2019 - 14:06 . Trionfale . Cronaca

Parcheggio sotterraneo al Trionfale, queste sono le paure dei residenti di Prati

I residenti di Prati non ci stanno. Il progetto dei parcheggi sotterranei, che la C.a.m. Srl vorrebbe realizzare tra largo Trionfale e via della Giuliana, preoccupa il quartiere.

“Sono anni che provano a realizzare questi parcheggi, nonostante l’opposizione del Municipio e dei cittadini”, dice Daniela Gallo, titolare di un’attività commerciale proprio di fronte a largo Trionfale e residente in via della Giuliana. Perché opposizione? “Perché è pericoloso. Il comitato spontaneo che si è creato in opposizione al progetto si è rivolto a tecnici e consulenti che hanno prodotto documenti molto chiari: il sottosuolo di questo territorio non è adatto a lavori e costruzioni in profondità. Siamo pieni di falde acquifere attive. Lo ripeto: è pericoloso”.

Di questo progetto se ne parla almeno dal 2011, come spiega in un comunicato il comitato Trionfalmente 17: il 9 giugno, per la precisione, data dell’approvazione di una delibera – il P.u.p., Piano urbano parcheggi, quando era sindaco Gianni Alemanno – che dava il via libera alla realizzazione dei suddetti parcheggi sotterranei. “Problemi, anche gravi, ci sono già stati – spiega Walter De Angelis, un altro residente della zona -. In via Andrea Doria un palazzo è sceso di qualche centimetro dopo gli scavi per il mercato Trionfale”.

Proprio ieri la C.a.m. Srl ha dato il via ai sondaggi e alle rilevazioni idrogeologiche e geognostiche. “Gli ultimi carotaggi risalgono a circa due anni fa – racconta ancora Daniela Gallo -. Ora l’incubo ricomincia”.

LEGGI lo speciale (a cura di Alessio Ramaccioni)