4 marzo 2019 - 8:38 . Della Vittoria . Viabilità

Lungotevere della Vittoria, primi interventi sulla sicurezza. Ecco quali saranno

Dopo l’ultimo incidente, avvenuto a metà febbraio, ecco che arrivano i primi interventi per la messa in sicurezza del lungotevere della Vittoria. Il dipartimento mobilità e trasporti del Comune di Roma ha messo in cantiere una serie di provvedimenti volti a ridurre la pericolosità della strada, dove sono morte negli ultimi due anni cinque persone, tra cui lo chef Alessandro Narducci e la fidanzata Giulia Puleio lo scorso 22 giugno.

L’ultimo incidente sulla strada risale a metà febbraio

Nella lettera inviata dal dipartimento al presidente della commissione consiliare Lavori pubblici del I Municipio, Stefano Marin, si sottolinea come, in seguito a un sopralluogo effettuato sul posto insieme alla polizia locale del gruppo Prati e Roma servizi per la mobilità, siano stati presi alcuni importanti provvedimenti. Tra questi il divieto di svolta a sinistra, per chi viaggia in direzione piazzale Maresciallo Giardino, su via Filippo Rismondo, e una modifica al semaforo all’incrocio con via Timavo, dove verrà inserita la svolta a sinistra.

I provvedimenti più importanti però riguardano il restringimento della carreggiata per limitare la velocità delle auto che percorrono il lungotevere della Vittoria. Ciò sarà effettuato sia tramite la trasformazione dei parcheggi in linea, facendoli diventare a spina, e quindi incrementando anche il numero dei posti, sia l’allargamento della zona neutra centrale. Infine verrà istituito il senso unico su via Ortigara per disincentivare le manovre di inversione.

Cinque morti negli ultimi due anni è il bilancio degli incidenti

Bisognerà invece attendere per i cordoli centrali, auspicati anche dal neonato comitato “Amici della Vittoria” e proposti dalla commissione. “Non si tratta della soluzione che avevamo proposto al dipartimento – ha sottolineato il presidente Marin -, ma di un primo passo che potrebbe risolvere alcune criticità. La nostra richiesta rimane quella dei cordoli centrali, così come fatto sul lungotevere Flaminio“.

LEGGI la proposta del Municipio

LEGGI le richieste del comitato Amici della Vittoria