11 gennaio 2019 - 12:41 . Prati . Cronaca

Emergenza rifiuti, ecco cosa propone il Codacons per i risarcimenti

L'immondizia invade il marciapiede di via Cipro
L'immondizia invade il marciapiede di via Cipro

Per difendersi dall’invasione dei sacchetti di rifiuti, sparsi ovunque a Roma e in Prati, il Codacons propone ai cittadini romani una costituzione di parte offesa di massa dinanzi la Procura della Repubblica di Roma.

L’associazione consumatori intende sfruttare l’inchiesta sulla mancata raccolta della spazzatura in città. “La situazione sul fronte dei rifiuti è disastrosa – afferma il presidente Carlo Rienzi -. I sacchetti del porta a porta rimangono per giorni davanti alle abitazioni, appesi a ringhiere e cancelli, provocando degrado e olezzi nauseabondi”. Il Codacons, attraverso il suo portale, chiede di scaricare un modulo per presentare la costituzione di parte offesa per avviare l’iter di risarcimento e l’eventuale rimborso Tari per il periodo in cui il servizio non è stato erogato correttamente.