20 gennaio 2019 - 15:08 . Della Vittoria . Sport

Corsa di Miguel, un fiume colorato ha invaso Prati per la XX edizione. Ecco quanti erano

Adulti, giovani, anche tanti diversamente abili in sedia a rotelle, accompagnati da parenti e amici. Erano circa diecimila, questa mattina, i partecipanti alla ventesima edizione della corsa di Miguel, gara podistica dedicata al poeta – atleta Miguel Sanchez, desaparecido in Argentina negli anni della dittatura.

Un fiume colorato di persone – chi correndo, chi passeggiando – ha invaso Prati per partecipare alle tre gare in programma. Due corse da 10 chilometri, una competitiva e l’altra no, e la “Strantirazzismo” che ha coperto una distanza di tre chilometri.

Alle 9:30 c’è stata la partenza delle due 10 km. Il via è al Foro Italico, poi i concorrenti hanno percorso lungotevere delle Vittorie e lungotevere Oberdan. Dopo aver attraversato il Tevere e ponte Milvio, il gruppo è tornato nel quartiere in piazza Maresciallo Giardino attraverso la pista ciclabile, per poi dirigersi allo Stadio Olimpico. Alle 10.45, poco dopo il termine della corsa sui diecimila metri, dal Ponte della Musica è partita la “Strantirazzismo”.

Nonostante le deviazioni del traffico sul lungotevere e la pioggia, non si sono registrati particolari problemi di viabilità.

SFOGLIA la fotogallery