2 febbraio 2019 - 16:38 . Prati . Viabilità

Bus turistici, pronti nuovi ricorsi contro il piano. Ecco i motivi

«A febbraio ci saranno, nuovi ricorsi al Tar con dei motivi aggiunti, per avere un pronunciamento prima dell’inizio dell’alta stagione. Si può ancora fare marcia indietro». È quanto annuncia l’avvocato Ettore Paolucci, che ha presentato uno dei ricorsi contro il nuovo piano dei pullman turistici fortemente voluto dall’amministrazione comunale di roma ed entrato in vigore il primo gennaio.

Gli operatori sono sul piede di guerra da tempo e continuano a protestare contro il caro tariffe per l’accesso nell’area Ztl Vam. Il nuovo regolamento ha già prodotto una riduzione dei grandi bus nelle aree turistiche, come nei pressi dei musei Vaticani.

I lavoratori intanto temono di trovarsi disoccupati e valutano di richiedere un incontro al ministero del Lavoro, con operatori turistici, rappresentanze sindacali e amministratori. «Già per 500 unità – spiega l’avvocato Paolucci – non c’è stato il rinnovo del contratto».

«Dal primo gennaio sono entrati pochi pullman perché ci sono state numerose disdette per il trasporto religioso e scolastico, mentre la quasi totalità dei carnet venduti appartiene al turismo delle navi da crociera».

LEGGI lo speciale sui bus turistici (di Gianluca Colletta)

SFOGLIA il Pdf del giornale