11 febbraio 2019 - 9:44 . FuoriQuartiere . Cronaca

Bilancio Ama, quattro municipi chiedono le dimissioni della sindaca Raggi

“La sindaca verifichi se ci sono le condizioni per andare avanti altrimenti faccia l’unica cosa utile, rimetta il suo mandato per permettere a Roma di tornare ad essere governata e ai romani di decidere con il voto”. Così i presidenti di quattro municipi di Roma commentano la bocciatura da parte della giunta capitolina del bilancio di Ama, che ha portato alle dimissioni dell’assessore Montanari.

I minisindaci Sabrina Alfonsi, Francesca del Bello, Giovanni Caudo e Amedeo Ciaccheri, rispettivamente I, II, III, VIII municipio, non usano giri di parole per commentare la situazione che si è venuta a creare. “Le dimissioni dell’assessora Montanari, che avevamo chiesto già a settembre, sono una sconfitta, l’ennesima per la sindaca Raggi e per il movimento Cinquestelle che da quasi tre anni siede in Campidoglio senza aver risolto nessuno dei problemi della città, anzi molti si sono solo aggravati”.

“In questi mesi – hanno aggiunto – abbiamo messo in evidenza le carenze della gestione dei rifiuti e del verde. Si prenda atto della incapacità di gestire le questioni urgenti della città prima di fare altri danni gravi, come quello che si sta facendo all’Ama per altro senza alcuna trasparenza nelle decisioni”.