10 maggio 2019 - 8:40 . Parioli . Viabilità

Questa è la mappa della sosta selvaggia a viale dei Parioli

Le auto si accumulano in doppie – talvolta triple – file, restringendo lo spazio della carreggiata
Le auto si accumulano in doppie – talvolta triple – file, restringendo lo spazio della carreggiata

Tra zone franche e doppie file, viale dei Parioli è invasa dal parcheggio “selvaggio”. Lungo la strada, le macchine occupano ogni centimetro di asfalto libero. Anche nelle aree in cui non sono presenti le strisce bianche o blu che indicano la presenza di uno stallo. Ma soprattutto, si accumulano in doppie – talvolta triple – file, restringendo lo spazio della carreggiata.

Il tutto si traduce in un forte rallentamento della viabilità. Specialmente in alcuni punti, più “sensibili” alla sosta abusiva. Per esempio, nel tratto di strada compreso tra piazza Ungheria e via Nino Oxilia, dove i marciapiedi sono occupati da alcune bancarelle. I residenti parcheggiano intorno ai furgoni bianchi dei commercianti, consapevoli che non dovranno uscire per ore.

Un altro tratto problematico di viale dei Parioli è quello compreso tra via Umberto Boccioni e viale della Moschea. In questa parte della strada, infatti, si accumulano i ristoranti e i cocktail bar della zona frequentati in orario serale dai residenti del quartiere, soprattutto i più giovani.

La risposta dei cittadini alla mancanza di parcheggi nel territorio è sempre la stessa: sosta abusiva e inciviltà. A sorprendere è la presenza della sede della Polizia Locale U.O. II Gruppo Parioli all’altezza del civico 202, all’incrocio con viale della Moschea. Il problema del parcheggio “selvaggio” non riesce ad essere arginato. Nonostante l’assunzione di 500 nuovi agenti da parte di Roma Capitale, e il conseguente incremento delle multe.

SFOGLIA la fotogallery